sabato 6 agosto 2022

Crowter Audio Hot Cake clone 2.0

 A richiesta una piccola aggiunta al mio clone del Hot Cake della Crowter Audio.

Gli ultimi modelli hanno l'aggiunta di uno switch per aumentare i bassi in uscita, a switch disinserito i bassi sono un pelo in meno della versione pre-switch, inserito un pelo di più, rende il pedale ancora più eclettico ma le differenze sono veramente poco udibili.



Il prezzo non cambia.

sabato 23 luglio 2022

NKT275 Low Gain x AnalogMan SunFace clone

Giusto per avvertire che ho terminato i transistor NKT275 low gain per i miei cloni del SunFace di AnalogMan.
Mi restano alcuni hi gain giusto per i cloni del Fulltone '69.

Niente paura, anche nei transistor c'è tanto hype e anche AnalogMan da tempo monta altro.

Quindi per sostituirli (a mio parere ovviamente) i migliori sono i Toshiba 2SA52, stessi anni di produzione, stessi parametri, costruiti in Giappone invece che in Inghilterra.



Anche mooolto più economici ma non ditelo a chi spende un patrimonio per una coppia di transistor che sono stati lo scarto dello scarto dello scarto di chi costruisce i pedali.

venerdì 8 luglio 2022

TS-808+ ora in versione Compact

 Grazie a nuovi box Hammond "alti" e ai nouvi PCB ridotti in dimensioni ho potuto montare il mio clone "Plus" dell' Ibanez Tube Screamer 808 in formato compatto.



Viene sempre 110€ + 20€ con il chip originale anni 80 e + 10€ con la DDM mod

sabato 25 giugno 2022

Analogman King of Tone/Prince of Tone clone nuova versione

A fine 2020 Analogman ha fatto alcune modifiche/migliorie al circuito della versione a singolo circuito del suo King of Tone e cioè il Price of Tone.
Da quello che ho letto sul suo sito sono modifiche che ha fatto anche alla versione a doppio circuito cioè il vero King of Tone.

Quindi le ho apportate anche io ai miei cloni.

Consistono in :
- l'aggiunta di un doppio dip-switch interno che controlla un piccolo boost sui medio alti e un piccolo boost di gain, da lui denominati Lo-Mid lift e Turbo.
-Ha migliorato il taglio delle 3 posizioni dello switch esterno, (ora le differenze di gain nelle tre posizioni sono più marcate) e l'ha fatto semplificando quella parte di circuito quindi tanto di cappello.....
Il trimmer interno della Presenza è sempre presente.

Per il resto il suono è rimasto inalterato.



sabato 11 giugno 2022

Musitronics Corp. Mu-Tron III Clone

 Su richiesta il clone dell' Envelope Filter della Musitronics Corporation, il Mu-Tron III.

Progetto veramente tosto come tutti i progetti che utilizzano circuiti ottici con photo-resistori.
Ma in questo caso lo è ancora di più visto che proprio il componente photo-resistivo era custom made, quindi fatto fare specificatamente per quel circuito.

Il Mu-Tron III è un pedale del 1972, quindi dopo 50 anni è chiaro che il suddetto componente non è più reperibile (se lo è mai stato).  Ovviamente di cloni c'è ne sono stati svariati e ognuno ha provato a sostituirlo con qualcosa di più moderno e facilmente reperibile.

Ecco il 90% del lavoro per realizzarlo:
-trovare tutti gli articoli su internet che spiegano con che cosa sostituirlo,
-reperire tutti i componenti consigliati (di cui tanti sono diventati a loro volta obsoleti e irreperibili) 
-provarli
-adeguare il circuito al componente più "promettente".

Per ovvi motivi di spazio ho sostituito lo switch rotativo a 3 posizioni con uno normale a levetta per la funzione Mode.
Al contrario dell'originale il mio clone è true-bypass e deve essere alimentato a 9v standard, un circuito interno crea la +9V -9V visto che l'originale funzionava con 2 batterie e una DDP di 18V

200€

mercoledì 8 giugno 2022

Ampeg Sub-Blaster clone

 A richiesta ho realizzato il clone del Sub-Blaster dell' Ampeg.
Sub octaver storico, tutto analogico, veramente ben funzionante, ma limitato alla sola ottava inferiore.
Ma veramente lo fa meglio di tanti octaver moderni super blasonati.
Perfetto sia per basso che per chitarra.

Pur non avendo componenti particolarmente rari e costosi sono tanti e vanno selezionati veramente bene e cosa non meno importante è assolutamente il circuito più grande che ho costruito fin ora, occupa quasi tutto il box medio.


120€


sabato 28 maggio 2022

ProCo Fat Rat clone + Turbo mod

 Anche questo a richiesta, deve essere periodo di Rat.
Ho realizzato il clone del Fat Rat dell'americana ProCo, ennesima versione senza grossi cambiamenti.
In questo caso devo dire che è veramente definitiva, specialmente con l'aggiunta della modalità Turbo Rat.

In poche parole abbiamo il circuito originale del RAT anni 80 con l'aggiunta di 2 switch, un Fat che boosta i bassi e taglia gli acuti e il secondo che fa scegliere tra il taglio di distorsione standard e un taglio spiccatamente più asimmetrico a Mos-Fet.
Le piccole cose che ho modificato sono, la sostituzione del chip moderno con l'originale Motorola N.O.S. e una terza posizione sullo switch del tipo di distorsione con aggiunto il classico Turbo.


110€

sabato 14 maggio 2022

EarthQuaker Devices Life Pedal clone

 A richiesta ho montato il clone del Life Pedal della EarthQuaker Devices

Pedale molto particolare che ingloba 3 circuiti, un octaver, clone del Dan Armstrong Green Riger, un clone del RAT della ProCo e un linear boost a mos-fet.
La versione della EarthQuaker Devices è già una versione "compatta" di un progetto della SUNN giapponese, io ho montato un kit della PCB Guitar Mania che è ulteriormente più compatto (anche troppo ma ora vanno di moda i micro-pedalini ciofeca......)

Il risultato è veramente interessante, il Green Ringer prima del RAT crea delle distorsioni molto "industrial", non saprei definirle diversamente, meglio che vi andate a vedere i video dell'originale.
Fortunatamente la sezione di octaver è miscelabile e quindi abbastanza gestibile visto che non è un octaver moderno ma un progetto fine anni 60, praticamente un octafuzz senza il fuzz.
Sul boost nulla da dire, superfluo.

Il kit è definito "solo per esperti", certo che se le istruzioni non le facessero fare a quelli che le fanno per l'Ikea sarebbe più semplice (manca anche tutta la parte dell'assemblaggio finale).
mettono varie scelte di coppie di diodi per l'octaver e non spiegano le differenze ne tanto meno che devono essere accoppiati, io ho scelto quelli al germanio (dopo averli selezionati) fa più chic.

Ovviamente vanno subito buttati i jack, non capisco perchè anche in un kit che costa più di 60€ non lo fanno pagare 2/3 euro in più e mettono dei jack decenti.
Ovviamente ho anche sostituito tutti i condensatori elettrolitici nel percorso del segnale, che quelli che passava il convento erano i più economici possibile.



viene 150€ come se fosse un mio pedale doppio.

sabato 23 aprile 2022

Marshall DriveMaster clone

Clone del DriveMaster della Marshall, pedale anni 90 successore con qualche miglioria del primo Guv'Nor.
Molto versatile e dal timbro caratteristico (doveva emulare i JCM800), va da un leggero crunch ad una distorsione veramente spinta.
Con lo switch "Comp" ho aggiunto anche un secondo taglio asimmetrico al solito simmetrico a Led rossi caratteristico dei distorsori Marshall.
La sezione di EQ è completa ma è passiva e quindi al contrario di certi pedali più moderni è meno incisiva, ma del resto erano così anche gli ampli Marshall di quell'epoca.
Un bel pedale per chi cerca i suoni classici dell'hard rock anni 80/90.



mercoledì 13 aprile 2022

Infanem The Driving Notion clone

 Su richiesta il clone del The Driving Notion della Infanem.

Fuzz distorsore molto particolare e interessante che sconfina quasi in un octafuzz, con abbastanza controlli per gestire tutte le sfumature di tono.




sabato 2 aprile 2022

J.Rocket Audio Design Blu Note OD Clone

A richiesta ho realizzato il clone del Blu Note OD della J.Rocket Audio Design.
Ottimo overdrive abbastanza simile al Jan Ray ma con una nota più "selvaggia", un cugino ignorante :-))
E non lo dico in senso negativo, dove il Jan Ray è più raffinato e sofisticato il Blu Note è più aggressivo e sporco, più stoner e meno blues.

L'ho realizzato nella versione Pro ma con l'estetica della versione Tour, quindi è presente lo switch Hot.


100€, meno della metà di quello che costa l'originale.


mercoledì 30 marzo 2022

Durable DeLuxe Mod

 Sono più di 10 anni che costruisco pedali in numeri di tutto rilievo (almeno per me :-) ) e non ho mai aumentato i prezzi, il pedale che avete pagato 100€ nel 2010, lo pagate ancora la stessa cifra.
Ma è davanti agli occhi di tutti come il prezzo di qualsiasi cosa sta aumentando e per me è sempre più difficile reperire tutto quello che ho sempre utilizzato per costruire i miei pedali.
Ieri dal ferramenta ho acquistato ben 30 renelle dentate (tutte li quelle che aveva) è mi ha chiesto 4,5€:
"sti cazzi, ma è sicuro?" gli ho chiesto, risposta "certo vengono 15cent l'una, ti ho anche fatto lo sconto".
Quindi, a parte i problemi con la matematica, la morale è quella sopra esposta.

Ora ho avuto la possibilità di avere qualche switch 3PDT della Gorva, i famosi Mechano, che mi costano quasi il doppio dei normali "Blue".

Quindi non potendo montarli in tutti i pedali che realizzo (nemmeno aumentandone il prezzo) perchè ne posso acquistare 10 e poi per altri svariati mesi non sono più disponibili, ho deciso di dare ai miei clienti la possibilità di scegliere in fase di ordine se vogliono una miglioria sostanziale sul loro nuovo pedale.

Avendo da più di un anno difficoltà a reperire anche i jack Switchcraft Made in USA, ora uso i Neutrik che sono di indiscutibile qualità ma sono comunque prodotti in Cina (Ningbo), do a voi la possibilità di scegliere con un sovraprezzo di ben 10€ se volete l'accoppiata Gorva/Switchcraft.


Ovviamente io non ho un sistema di valutazione industriale della qualità dei prodotti, quindi mentre sono sicuro al 100% della qualità dei jack Switchcraft (sono quelli montati in tutte le chitarre Fender made in USA), degli switch Gorva posso solo fidarmi delle recensioni tecniche che ne dicono un gran bene.


Approfitto per fare un piccolo appello visto che sostituisco spesso i soliti 3PDT Blue, sia nei miei pedali sia in pedali boutique americani che costano svariate volte il prezzo dei miei:
ho quasi sempre notato che li sostituisco in pedali dove è stato spruzzato spry disossidante a profusione; se da una parte capisco il chitarrista disperato che non sapendo che fare incomincia a spruzzare a c... di cane quà e là, va spiegato BENE che lo spry disossidante non è l'acqua benedetta della Madonna di Lourdes, che con la sola aspersione cura tutti i mali, ma è una soluzione altamente corrosiva che se arriva sui circuiti/componenti può fare danni, ma più che altro bisogna che capiate che tutti i contatti striscianti (potenziometri) o a scatto (switch) sono conservati in un grasso che li preserva dall'usura. Una volta inondati di spry corrosivo la protezione si va a fare benedire e nel caso che l'avete spruzzato, metti il caso perchè c'era un contattino nel solito cavetto di cacca ma pensavate fosse colpa del pedale, la durata del suddetto componente passa da 5 anni a 5 mesi.
Come se togliete l'olio dal motore della vostra auto.... un'ideona!!.
Ovviamente esistono spry che non fanno troppi danni, sono della Caig americana, i DeOxit, ma primo non li trovate al Brico, secondo con la spedizione un flacone lo pagate 40/50€.

WEM Rush Pepbox clone

Cloni dei fuzz creati da Pepe Rush e costruiti dalla WEM inglese nella seconda metà degli anni 60.

E' tanto che volevo fare questi pedali visto che sono super rari, sono tra i primi fuzz inglesi (1965) e li usava John Lennon nell'era Beatles.


I modelli sono 2, con transistor al germanio (ACY41) e al silicio (BC107).

Ovviamente non sono fuzz per tutti, hanno i loro difetti e hanno impedenze "difficili", ma suonano così sixties che sono imperdibili per gli affecionados tanto che vengono nuovamente costruiti dalla figlia di Pepe Rush, ovviamente a cifre non proprio alla portata di tutti.

Chiaramente ho usato gli originali transistor NOS e componenti con caratteristiche identiche agli originali, migliori delle repliche moderne.


Nella versione al germanio ho già montato l'invertitore di polarità e viene 130€, mentre la versione al silicio viene 100€.

venerdì 4 marzo 2022

JAM Pedals Fuzz Phrase clone

Clone del clone (scusate il gioco di parole) dello storico Fuzz Face della Dallas Arbiter costruito dalla JAM Pedals.
Fuzz Face classico con nulla di diverso dall'originale vintage se non l' uso di un transistor il CV7003 che è la versione militare del più famoso OC44, per capirci quello usato nel RangeMaster storico.
E' un transistor che usato al posto dell' OC44 nel RangeMaster rende il suono un pò troppo sterile, un pò troppo "pulitino", invece in questo circuito si comporta egregiamente, perfettamente stabile e minimamente influenzato dalla temperatura (almeno nella sua versione metal can, la stessa usata dalla JAM, la versione in vetro che gira ora su e-bay non la conosco e non credo abbia le stesse qualità).

Dato che gli NKT275 stanno sparendo dalla circolazione le aziende stanno cercando nuovi transistor che possano suonare uguali visto che c'è ne sono tanti, il solito problema è che anche questi un 10 anni fa si trovavano ora sono spariti; 

Basta vedere come Analog Man abbia tirato fuori un ottimo Fuzz Face (BART) con degli improbabili transistor russi da pochi centesimi enormi che a nessuno sarebbe venuto in mente di usare, ma lui è lui e li vende comunque e anche a cifre notevoli.



Ho già montato il circuito invertitore della polarità per poterlo alimentare in catena ad altri pedali con polarità standard.
Viene 130€

sabato 26 febbraio 2022

Fuzz Face clone in edizione limitata.

Su richiesta ho fatto un piccola serie di cloni del Fuzz Face storico della Dallas Arbiter.
Sono solo 3 pezzi, sono tutti e tre identici e tutti sono stati costruiti con le caratteristiche chieste dal cliente.
Chiaramente in quanto edizione limitata solo 3 pezzi sono stati costruiti (e venduti) e non saranno mai più replicati.

A differenza di altri costruttori boutique non faccio edizioni limitate e poi li vendo a prezzi esorbitanti, li costruisco solo su richiesta e il prezzo pagato rimane un affare tra me e il cliente che ne potrà disporre come meglio crede. 

Anche rivenderli al doppio che li ha pagati (se trova il maniaco che glieli compra ;-) )

Non sto nemmeno a spiegare come sono stati costruiti, godetevi le foto :




sabato 19 febbraio 2022

Pro Co RAT 2 reissue clone

 A richiesta il clone del Rat 2 evoluzione del primo Rat.
Le differenze con la prima versione sono minime:
leggermente migliorate le impedenze sia in ingresso che in uscita.
Spostato leggermente il taglio del Filter/Tone
Sostituiti i diodi responsabili della distorsione, ma anche qui con modelli con caratteristiche estremamente simili.
A livello di suono le differenze sono minime, solo una distorsione un pelo più gonfia, comunque per rendersene conto bisogna ascoltarli uno a fianco dell'altro.

Ovviamente ho usato l'originale chip Motorola LM308 vintage che non ha nulla a che vedere ne con quello che montano ora in Cina ne con le nuove versioni dello stesso modello.






sabato 12 febbraio 2022

Pete Cornish SS-3 Soft Sustain clone

 Mi hanno chiesto di clonare il SS-3 di Cornish, evoluzione del SS-2 (ma và!) 
Del 2 ha la stessa pasta in distorsione e la facoltà di passare da un suono pulito da Clean Boost ad una distorsione bella spinta, ma qui la sezione di equalizzazione è stata ben sviluppata con i doppi controlli di medio alti e medio bassi.
Un bel overdrive eclettico, con una distorsione morbida all'occorrenza grazie anche ai diodi al germanio.

Chiaramente anche questo non ha nulla che giustifichi il prezzo a cui il Sig. Cornish lo vende se non la sua amicizia con un tal Gilmour......
Che guarda guarda da un'intervista fatta al suo tecnico/fonico che lo segue da decenni, risulterebbe che si, alcuni pedali Cornish sono montati nelle pedaliere di Gilmour (assemblate da Cornish), ma che lui non li usa praticamente mai essendo dei "doppioni" (spare) da usare solo in caso non funzionassero i vecchi pedali che Gilmour ha sempre usato, quindi pedali montati solo per l'amicizia di lunga data che li accomuna.


sabato 15 gennaio 2022

Way Huge Red LLama clone compact

 Nuova versione compatta del mio clone del Red LLama della Way Huge.

Uno dei pochi overdrive con un circuito diverso dal solito Tube Screamer......... anche il suono.