venerdì 23 dicembre 2022

Pagamenti a rate per l'acquisto dei miei prodotti !!!

 Finalmente è possibile acquistare i miei pedali anche a rate, grazie ad una finanziaria on-line senza tanta burocrazia.

In poche parole:

si paga in 4 rate (anticipo e 3 rate a distanza di un mese)
Gli interessi sono del 4% sul dovuto,
Non ci sono altre spese, ne di apertura del contratto ne le solite spese di pagamento per ogni rata.

Cosa serve:

Ne documenti, ne busta paga
Nome e cognome
Indirizzo
Numero di cellulare
Indirizzo mail
Che abbiate un bancomat abilitato per i circuiti di credito (Master Card ecc ecc, non serve che sia una carta di credito, lo stesso che usate per qualsiasi acquisto on-line)

Come funziona:

Facciamo un semplice esempio.
Acquistate un mio pedale da 100€ più le spese di spedizione 10€,
Vanno aggiunti gli interessi 4€ (i 40cent li sconto io)
Totale 114€
Mi scrivete i vostri dati e io compilo il form (non serve che mi mandate i dati del vostro bancomat)
A voi arriva per SMS il link dove effettuare il pagamento.
Pagate subito la prima rata di 28,5€, a me arriva l'OK dalla finanziaria dell'avvenuto pagamento e posso procedere.
dopo 30giorni pagate altri 28,5€, dopo 60 giorni altri 28,5€ e infine dopo 90 giorni gli ultimi 28,5€

Semplice e comodo

sabato 8 ottobre 2022

Mosrite FUZZ rite clone

 Dopo anni mi hanno richiesto il FUZZ rite della Mosrite.
Pedale storico costruito in pochi esemplari tra il 1966 e il 1968 quando la Mosrite è fallita.
I primi avevano transistor al germanio (al tempo erano molto più economici di quelli al silicio) ma presto (dopo circa 200 esemplari) sono passati ad usare transistor al silicio visti i grossi problemi di instabilità dovuta alla sensibilità ai cambi di temperatura.

La stessa ditta costruiva anche amplificatori dove inserivano il loro fuzz, quindi ci sono svariati schemi elettrici del circuito con variazioni anche sostanziali ed è difficile indicare uno di questi come "IL" circuito a cui fare riferimento.

La mia versione è quella canonica con transistor al silicio e devo dire che è un bel fuzz eclettico anche se abbastanza spinto, il classico suono di un certo Garage fine anni 60.




sabato 17 settembre 2022

Come NON si deve costruire un pedale boutique 3.0

Come le altre 2 volte (QUI e QUI), un post "leggero" per farsi 2 risate (o 2 lacrime dipende dal punto di vista)

Pedale di un "noto" costruttore greco che vende su Reverb. costo quasi 200€

Chi mi segue la sa, ho una predilezione per chi usa jack economici, ma qui si rasenta il ridicolo, non credo ne esistano di più scarsi.


Una bella matassa di cavi tutti belli stretti alla faccia delle interazioni, campi magnetici e capacità parassite.

Capisco che è come sparare sulla Croce Rossa ma ecco qui un mio circuito molto simile come complessità al suo:


Costo 100€

Non so voi ma io ci vedo pressapochismo, nessuna voglia di costruire qualcosa di durevole e solo desiderio di inculare soldi agli sprovveduti con storie di componenti vintage (Montare 2 tropicalfish in un circuito che ha più di 10 condensatori non cambia il suono, ma fa molto boutique) e di ricerca del vero componente originale (che se lo monti così è più che inutile)

sabato 6 agosto 2022

Crowter Audio Hot Cake clone 2.0

 A richiesta una piccola aggiunta al mio clone del Hot Cake della Crowter Audio.

Gli ultimi modelli hanno l'aggiunta di uno switch per aumentare i bassi in uscita, a switch disinserito i bassi sono un pelo in meno della versione pre-switch, inserito un pelo di più, rende il pedale ancora più eclettico ma le differenze sono veramente poco udibili.



Il prezzo non cambia.

sabato 23 luglio 2022

NKT275 Low Gain x AnalogMan SunFace clone

Giusto per avvertire che ho terminato i transistor NKT275 low gain per i miei cloni del SunFace di AnalogMan.
Mi restano alcuni hi gain giusto per i cloni del Fulltone '69.

Niente paura, anche nei transistor c'è tanto hype e anche AnalogMan da tempo monta altro.

Quindi per sostituirli (a mio parere ovviamente) i migliori sono i Toshiba 2SA52, stessi anni di produzione, stessi parametri, costruiti in Giappone invece che in Inghilterra.



Anche mooolto più economici ma non ditelo a chi spende un patrimonio per una coppia di transistor che sono stati lo scarto dello scarto dello scarto di chi costruisce i pedali.